Tre viaggi epici in auto sul Lago di Como

Grazie a Mandarin Oriental, Milan, che offre agli ospiti la possibilità di un’esperienza di guida su una Ferrari vintage, ecco tre indimenticabili (ma molto diversi tra loro) tour su strada da provare vicino al Lago di Como


BY RORY FH SMITH
Rory FH Smith è un giornalista che si occupa di motori e scrive per varie riviste, tra cui Wallpaper*, Gentleman's Journal Condé Nast Traveller

 

PER VISITE TURISTICHE: DA MILANO A TREMEZZINA

Questo itinerario, che si snoda sulla sponda sinistra del ramo occidentale del lago (tramite la SS340), include alcuni dei paesi e delle ville più raffinate che si affacciano sul Lago di Como. Puntando a nord-ovest una volta lasciata Milano, impiegherete meno di un’ora per raggiungere la città di Como, principale porta d’accesso al lago e luogo ideale per fare una sosta passeggiando nella piazza medievale e visitare i negozi di artigianato e specialità gastronomiche, prima di dirigervi verso Piazza Cavour, sul lungolago, per godervi un buon caffè.

Con la vista che spazia sul lago, traghetti e imbarcazioni passano con continuità per fornire un regolare servizio di trasporto a residenti e turisti. Tornati al volante, percorrete la strada costiera e imboccate la SS340, una superstrada ampia che si restringe gradualmente man mano ci si avvicina verso l’estremità del lago. A pochi chilometri si trova Lenno, un’incantevole paesino posto in una baia riparata, con ristoranti e caffetterie affacciati sui giardini della Villa del Balbianello. Oltre ad aver fatto da sfondo al film di James Bond del 2006, Casino Royale, in passato la villa è stata la dimora del conte Guido Monzino, uomo d’affari ed esploratore italiano. La residenza è visitabile ed è una delle ville meglio conservate della regione.

Da Lenno, proseguite verso la collina che sovrasta Tremezzo, abbandonando la SS340. A metà strada, giungerete al Al Veluu, uno dei punti di ristoro migliori dell’area di Como, che serve cibo fresco e di stagione e gode di una vista impareggiabile sul lago, su Lenno e sull'area circostante.

PER VISITARE LA VERA COMO RUSTICA: DA MILANO A BELLAGIO

Gli autisti appassionati si serviranno di questo itinerario per mettersi alla prova con il carattere di una vera Ferrari Dino. Partendo da Milano in direzione nord-ovest arriverete a Como. Da qui, imboccate la SP583, una strada stretta e tortuosa che viaggia in direzione nord, arroccata tra colline di calcare e granito affacciate sul lago. Con i suoi tornanti, rappresenta un banco di prova perfetto per le prestazioni della Dino, grazie alle corsie ristrette e agli angoli ciechi che sfidano anche il più esperto degli autisti. La strada prosegue attraverso tranquilli villaggi di campagna, con panorami mozzafiato sul lago e, in basso, originali ristoranti e stabilimenti balneari che ne punteggiano le rive. 

Fermatevi a Torno e godete della sua tranquillità, passeggiando attraverso le vie strette e acciottolate, prima di gustarvi un espresso sul lungolago. Dirigetevi ancora a nord e seguite i cartelli per Bellagio. Situata nel cuore del lago, Bellagio è stata una città di importanza strategica a partire dal VII secolo, trasformandosi in un rilevante polo turistico nel XIX secolo. Con le sue strade acciottolate, il terminal traghetti, i vivaci bar, le caffetterie e i ristoranti, la cittadina è il punto di attrazione principale per quanti si recano in visita a Como. 

Potrete consumare un ottimo pranzo presso il Barchetta, situato tra le ripide vie del centro storico. Il ristorante vanta una deliziosa terrazza, un servizio accogliente e ottime specialità locali. Subito dopo, gustate un gelato in una delle tante gelaterie di Bellagio e sfruttate l’opportunità di immergervi nell'atmosfera e nel tranquillo relax che emanano dal luogo.      

LA STRADA MENO BATTUTA: DA MILANO A VARENNA

Usciti da Milano, dirigetevi a nord-est sulla SS36, in direzione di Lecco, sulla punta del ramo orientale del Lago di Como, un percorso meno affollato di turisti e vacanzieri. Come punto di accesso al lago, Lecco si trova ai piedi della Grigna, del monte San Martino e della cresta frastagliata del Resegone, che torreggia sul vivace centro cittadino.

Cogliete l’opportunità di fare una pausa dopo il frastuono milanese e sorseggiate un caffè sul lungolago di Lecco, con lo sguardo che spazia sul ramo orientale del Lago di Como. Una volta tornati sulla strada, proseguite lungo la SS36 per alcuni minuti prima di imboccare la SP72, che serpeggia tra paesini lacustri, villaggi e baie di pescatori, offrendo molte possibilità di sosta per godere dei panorami. 

Varenna dista 30 minuti in auto da Lecco. La sua incantevole e colorata architettura è completamente circondata da una vegetazione lussureggiante. Gran parte della cittadina è stata distrutta durante il periodo medievale ed è stata ricostruita secondo stilemi architettonici più moderni ma sicuramente di autentica impronta italiana. Fermatevi per una sosta culinaria e immergetevi nei panorami che si godono dalla terrazza del ristorante La Vista, affacciata sul lago e sul centro storico.

Dopo pranzo, vale la pena passeggiare attraverso i giardini di Villa Monastero, immergendosi nella storia della regione con un’escursione fino alle rovine del Castello di Vezio o affrontando le strette curve a tornante della Via per Esino.

Scoprite la bellezza di Milano

Fuggite dalla routine quotidiana. Fate acquisti, cenate e scoprite la città della moda in prima persona.